La storia di Maria D.M. – L’amore verso se stessi

Quello che voglio fare oggi è raccontarti una storia, una storia VERA, la storia della signora Maria…

La signora Maria l’ho conosciuta più di 25 anni fa, da allora è sempre stata una mia cliente.
Una cliente che tutti vorrebbero avere, e io ho avuto l’onore di accompagnarla fino ad oggi e spero ancora per qualche anno…

Una donna che ha sempre lavorato, addirittura fino all’età di circa 78 anni, con delle responsabilità in un’azienda di genere maschile, lavorando lei stessa come tecnico meccanico.
Non si è mai sposata, ha sempre vissuto con il fratello. 

E’ sempre stata da quando la conosco, nonostante tutte le sue vicende di vita, dedita alla sua pelle, al suo corpo e alla cura di sè.

Io non ho mai visto una persona curarsi e programmarsi per mantenere la sua bellezza come ha sempre fatto lei; da lei devo dire di aver imparato molto, anche qualche trucchetto su come ottimizzare i tempi nella cura serale quotidiana, aveva dei suoi rituali.

Perché ti sto raccontando questa storia? 

Forse perchè la sua storia vuole essere un esempio, una vera e propria testimonianza vivente di quello che intendo io per bellezza e cura di sé: non è solo una questione estetica e quindi più superficiale, ma vuole essere più un prendersi cura di sé, un amarsi, un volersi bene, un mantenersi nel tempo…

Infatti a oggi Maria ha esattamente, giusto il mese prossimo 83 anni, sembra comunque una donna di 65 anni, ha una pelle bellissima, ha una pelle di pesca… nonostante a lei dia molto fastidio in particolare una ruga nasogenia che è, però, sicuramente causata da estrazione dentale sotto quella zona che crea questa involuzione della pelle. 

Ha una pelle luminosissima come se fosse di porcellana, anche il corpo ben tenuto, un décolletté e seno da far invidia anche alle trentenni… 

Poi purtroppo lungo il suo cammino, la lotta contro una brutta malattia, ma nonostante questo lei continua imperterrita a curarsi.

Quindi non è che si è arresa al suo destino, smettendo di prendersi cura di lei… anzi tutt’altro!

Questa è veramente una grande lezione per me…

Addirittura in ospedale le infermiere si stupivano per la sua reazione alle cure, cure che sappiamo bene distruggono la pelle.
E lei reagiva meglio rispetto a donne molto più giovani. 

Lei stessa ce lo raccontava, di vedere donne a cui la pelle si bruciava con le radioterapie e lei invece aveva una resistenza che andava oltre l’ordinario.

Ma questo perché? Perché Maria ha sempre curato la sua pelle, idratandola, mantenendola sempre bella elastica e con un Ph bilanciato, la pelle subisce meno “gli stress” e reagisce in maniera eccellente.

Perché oggi sto dicendo questa cosa? 

Ieri mi ha sconvolto perché la signora Maria, dopo tre tentativi di cicli di chemio, è passata a una quarta molto, ma molto più forte, hanno dovuto aumentare le dosi e nel frattempo oltre a perdere i capelli e azzerato le difese immunitarie, lei reclama il disagio di avere una pelle che la sente molto secca, anche se a vederla non sembrava, aveva ancora questa pelle splendida e luminosa.

Ma quello che voglio dirti é che lei nonostante non riesca a camminare come prima perché ovviamente questa cura è molto forte, e ripeto è una donna di 82 anni, è arrivata accompagnata dal fratello che la reggeva sottobraccio… Io l’ho incontrata lungo il vialetto che porta dal parcheggio all’entrata di Edoness e mi ha detto: “Oh Laraaa!!!” Non le veniva su neanche l’aria, faceva fatica a parlarmi…  ma lei, cioè la forza che ha…  lei è venuta da me perché voleva farsi un trattamento viso e voleva le sue creme, perché questa cura troppo forte le sta seccando troppo la pelle.

Non so dove ha trovato la forza di venire, aver fatto un traffico dell’accidenti, che ieri sembrava venisse “la terza guerra mondiale”, c’era davvero tanto traffico, credo per la chiusura di molte attività per il secondo lockdown, tra cui la nostra attività e lei da noi è arrivata in ritardo, molto dispiaciuta… e nonostante non riuscisse a camminare, a respirare, a parlare… Ma lei doveva sistemarsi la sua pelle!

Che dire…

Questo per me è un esempio di vita, qui c’è tutto l’amore verso se stessa, perchè non deve dimostrare niente a nessuno, tranne che a lei stessa!